[ubuntu-it] antivirus gratuito

Vincenzo Campanella vinz65 a gmail.com
Lun 19 Gen 2009 15:25:57 GMT


Il giorno lun, 19/01/2009 alle 14.57 +0100, Max ha scritto:
> altri utilizzi di clamav:
> 
> controllo antivirus su una cartella di rete
> controllare una partizione windows su un sistema dualboot
> creare liveusb da usare come sistema di recovery per macchine infette
> scaricare file da passare a qualcuno che usa windows
> 
> ecc. ecc.
> 
> in quanto a non prendere virus...
> il mito  diffuso, ed al momento corrisponde quasi al vero.
> nondimeno consiglio a tutti di non dormire troppi sonni tranquilli.
> linux non  pi sicuro 'a priori'
> sono le politiche adottate dal sistema che rendono difficile la
> diffusione di virus.
> difficile ma nonimpossibile
> 
> se da domani qualcuno cominciasse a diffondere pacchetti binari con
> qualche virus o worm, e qualche malcapitato  li installasse, il worm si
> installerebbe anche su ubuntu/red hat/suse/mandriva etc. etc.
> 
> quindi... "al momento" potremmo dire che non ci sono virus diffusi sui
> sistemi linux.
> consiglierei comunque tutti di scaricare pacchetti binari solo da fonti
> assolutamente sicure ed ufficiali, come buona abitudine e prassi di vita
> informatica.
> ed anche in quei casi la sicurezza non sarebbe comunque totale.
> cito ad esempio la compromissione dei server di mamma debian di qualche
> tempo fa... l'aggressore avrebbe potuto installare dei pacchetti
> contaminati e chiunque li avesse installati sarebbe stato affetto.
> 
> quel che ora  sicuro domani potrebbe non esserlo pi.

Sottoscrivo appieno, e raccomando a mia volta di non sentirsi mai troppo
sicuri, nemmeno se si  su un sistema Linux. Come dicono sempre nei
corsi di sicurezza informatica, il punto pi vulnerabile di un sistema
informatico non  se il sistema  Windows, Linux o altro,  l'utente.
Questo comunque per quanto un eventuale virus su un sistema Linux, a
prescindere dalle altre considerazioni, avrebbe indiscutibilmente la
vita pi dura che non su un sistema Windows.




Maggiori informazioni sulla lista ubuntu-it