[ubuntu-it] Mi stanno afcendo a pezzi il pinguino

ivo.linux ivo.linux a yahoo.it
Mer 31 Mar 2010 18:09:38 BST


Ferdinado non credo che questo sia un flame inutile,  un momento di 
confronto e anche di sfogo quindi ho deciso di pubblicare la lettera che 
mi hai spedito in lista  con le relative risposte

mail privata, questo  un'ennesimo flame inutile e vorrei evitare di
infittirlo... per un paio di cose te le vorrei dire, poi a te pensarci
su. 

* ivo.linux <ivo.linux a yahoo.it> [270310, 11:19]:

> > Il giorno sab, 27/03/2010 alle 10.51 +0000, Calogero Bonasia ha scritto:
>   
>> > > Una prima considerazione: i programmatori vanno pagati... no?
>>     
> > Sai scrivere un programma non  l'unico modo per un programmatore di
> > guadagnare c' anche il supporto. 
>   

Un programmatore non fa supporto a programmi scritti da altri, un vero
programmatore li scrive i programmi e se non lo pagano va a fare
cartoni e smette di essere un programmatore.

A meno che tu non consideri sbagliato ci che fanno sia Linus che RMS,
ovvero sono programmatori che si fanno _pagare_ Linus lavora da anni per
molteplici aziende private che non rilasciano niente. Per RMS il
discorso  un po' pi complicato ma non di molto. Leggiti i documenti
che ha scritto (tradotti in Italiano sul sito di 'assoli') per capire
meglio la differenza tra gratis e libero.

--------------------Risposta-------------------------------------------
 
Le parole di Calogero possono aiutarti ad interpretare il mio non ostico pensiero

"usare sw opensource  piu' conveniente, prima di tutto perche' piu' efficiente, ed e' inutile che lo dico qui, e in secondo luogo perche' nel 99% dei casi da "lavoro" a chi sa fare, vive in Italia e paga le tasse in Italia.

ogni riferimento ai venditori di patate all'ingrosso, oggi "commercianti" di scatole di Guindows Seghen o Microbosoft Eccenge  puramente voluto (set taliban = off)"

Io aggiungo anche 0pple, scas os x e iFighetto 
-----------------------------------------------------------------------

> > In ogni caso se un programmatore sviluppa un programma pu decidere se
> > rilasciarlo con licenza GPL oppure chiudere il codice sorgente, come mai
> > i secondi odiano i primi? 
>   

Innanzitutto non  vero per diecimiliardi di motivi, uno dei tanti che
mi viene in mente  che la stragrande maggioranza dei programmatori si
fa pagare per scrivere software, la maggior parte delle volte purtroppo
chiuso e nel tempo libero magari contribuisce a progetti liberi, quindi
pensare a questa gente che odia se stessa mi pare un po' incredibile.

------------------risposta--------------------------------------
Non mi riferivo a tutti ma ad esempio un tale di nome Steve Ballmer e cmq io personalmente ho conosciuto molti studenti d'ingegneria che affermano che Open Sources ruba il lavoro degli onesti informatici un p come il negro ruba il lavoro agli italiani....... Po per carita chi rilascia programmi proprietari non  un malfattore 
--------------------------------------------------------------

> > Siamo in paese libero?
>   

Questa proprio non l'ho capita...

Ciao

????

 



Maggiori informazioni sulla lista ubuntu-it