[ubuntu-it] Virtualbox xp e itunes

gicaris a tin.it gicaris a tin.it
Ven 26 Mar 2010 16:04:21 GMT


Stiamo scivolando fuori tema
Guarda l'oggetto e guarda dove siamo arrivati
Se continuiamo allora ha ragione anche chi ci massacra innominabili parti del corpo col napoli col calcio e con la mancanza di affetto che han avuto da bambini

Non ho mai detto che usare musica regolarmente acquistata sia condizione sufficiente per ottemperare alla legalita' bensi' che sia condizione necessaria per la legge e per la (mia personale) morale.
Oltre a cio' pago la tassa alla siae ovviamente ma questo non mi autorizza a usare musica piratata

E' complicato e fuori tema spiegarti il mio lavoro
Io uso la musica, assieme ad altre cose, per fini terapici coi miei pazienti
Non e' quindi, per la legge, pubblica audizione ma uso di beni immateriali frutto dell'estro e dell'ingegno a fine di lucro (voce testuale).

Ciao

Gp

---


gicaris a tin.it ha scritto:
> Se usi l'ipod come strumento per creare reddito e' corretto eticamente oltre che legalmente che quello che vi e' contenuto sia stato regolarmente acquistato
> I-store e' uno strumento che ti permette di acquistare il brano che ti serve a 1? anziché' lo stesso brano con altri 10 che non ti servono a 30-40 ? su un cd
> Da questo punto di vista e' ottimo e, per quel che ne so io, unico (almeno per i brani che servono a me).
>   
Scusami, non sono sicurissimo, ma se usi quella musica per 'creare 
reddito', ossia immagino che in un negozio/bar/pub o che so io la metti 
come sottofondo per il pubblico, penso che non ti basta averla comprata 
per stare in regola. immagino ci sia qualcosa da pagare in più alla 
SIAE, non so se come tassa una tantum, o mensile, o che so io...
intendevi questo tipo di reddito?


Maggiori informazioni sulla lista ubuntu-it