[ubuntu-it] apt

Andrea Marengoni andrea.marengoni a poste.it
Mar 29 Set 2009 11:15:31 BST


Condivido pienamente quanto mi ha scritto Felice ed anche quanto mi 
scrivi tu. A me interssava in specifico la versione beta 4 di 
Thunderdird 3.0 con la quale ti scrivo in questo momento da Windows (non 
ho ancora installato linus perché sto prima verificando la compatibilità 
della scheda video, sono molto prudente perché questo pc lo uso per 
lavoro, anche se il sistema operativo mi piace come è impostato e mi da 
fiducia). Quando avrò installato linus cercherò di utilizzare evolution 
che ha l'agenda. Ho anche un programma su pen drive che si chiama 
essential pim ma suppongo che con ubuntu non funzioni (d'altronde non si 
può volere tutto dalla vita). Ciao e grazie. Andrea

Il 29/09/2009 11.56, sandro ha scritto:
> Il giorno Tue, 29 Sep 2009 10:53:36 +0200
> "andrea.marengoni a email.it"<andrea.marengoni a email.it>  ha scritto:
>
>    
>> In merito agli atp vorrei sapere, per cortesia, se è possibile,  ad
>> esempio, installare la versione beta 4 di thunderbird 3. Il comando
>> Add non mi funziona ma non so se dipende dal fatto che non ho
>> selezionato per impostare la chiave pubblica, che non so se esiste in
>> questo caso, o dall'aver eseguito ubuntu da cd. Grazie e saluti a
>> tutti. Andrea
>>      
> Per adesso, che sei alle prime armi, non avventurarti in operazioni che
> potrebbero mettere in crisi la tua installazione di Ubuntu. Sia ben
> chiaro: il più delle volte mettere repository "non ufficiali" tra le
> sorgenti di installazione non comporta problemi, però si deve essere
> pronti al ripristino del sistema nel caso di compromissione di
> pacchetti, librerie, ecc.
> Io abitualmente lo faccio, ma non è un esempio da seguire :-), perché
> sono in grado (fino ad un certo punto, sia ben chiaro) di poter
> ripristinare certe situazioni.
> Il consiglio che ti do, che non fa altro che confermare ciò che ti ha
> detto Felice, è, per il momento, di installare solo software dai
> repository ufficali e di prendere confidenza con la distribuzione. Poi
> comincia, magari, a studiarti un po' di comandi "testuali", quelli che
> vanno dati attraverso un terminale o una shell, per prendere confidenza
> con gli aspetti "più nascosti"Linux. Fai le cose con grado e misura.
> Ciao
> Sandro
>
>
>    




Maggiori informazioni sulla lista ubuntu-it