[ubuntu-it] movimento frecce in vi

Pietro Leone leone a diff.org
Gio 13 Mar 2008 08:22:15 GMT


On Thu, 13 Mar 2008 07:44:42 +0100, Giacomo Sandri <liviatan2000 a yahoo.it>
wrote:

> Il giorno mer, 12/03/2008 alle 11.56 +0100, kaleida ha scritto:

> Anche a me, per certi usi, avevano consigliato vi(m), ma non l'ho mai
> trovato comodo, semmai molto obsoleto. Per˛ ho toccato con mano che per
> certe cose, nella sua semplicitÓ, Ŕ insostituibile; rimaneva il fatto
di
> un meccanismo capzioso e cervellotico. Ho risolto installando ed usando
> GVim, che funziona allo stessissimo modo:

Perche' obsoleto? vi e emacs sono due editor potentissimi, bisogna imparare
ad usarli bene, ma una volta assuefatto non li abbandoni piu`. Inoltre non
chiamerei vi "semplice" nel senso di "con poche funzioni", non ho mai visto
editor piu` completi di questi due, possono avvicinarsi nedit su UNIX,
golded su AmigaOS e Textmate su Mac OS X, ma vi ed emacs sono due mostri
sacri. Non hanno molti frizzi e lazzi, ma e` un pregio, non un difetto.

[snip]

> Secondo me questo problema non Ŕ nuovo. Ricordo che anche agli inizi di
> Linux io (e molti altri) preferivamo Joe (wordstar-like) a vi.

Probabilmente perche' vi trovavate a vostro agio con l'interfaccia, molti
trovano ostico vi all'inizio, ma vale la pena sprecare un po' di tempo per
imparare almeno le basi, vi si trova di default su tutti i sistemi
operativi UNIX-like.

> Ciao,

Ciao, Pietro.
-- 
I will build myself a copper tower
With four ways out and no way in
But mine the glory, mine the power
(So I chose AmigaOS, GNU/Linux and OpenBSD)




Maggiori informazioni sulla lista ubuntu-it